L'Accademia è...

Il dizionario alla parola “gaudente” recita:

“Chi ama godere i piaceri della vita e divertirsi spensieratamente”
ecco l’Accademia dei Gaudenti.

L’Accademia dei Gaudenti è un’oasi di pace che, oltre al buon cibo, offre quel contatto con la natura che è negato in città, permettendo distensione fisica e mentale nel suo fiorito giardino.

La nostra storia

L’Accademia è situata nella cascina che nel dialetto “Urbasco” viene indicata come “Cà d’Mingu e Luigina”; la casa ora è abitata dal figlio Fausto assieme alla sua compagna; i due hanno una passione sfrenata per il buon cibo e tanto desiderio di condividere questa loro passione.
E così hanno aperto la loro casa dove li ritroviamo impegnati a confezionare le cose buone e particolari di una volta con alcune personali interpretazioni; un ritorno alla tradizione in versione famigliare e casalinga; il tutto rigorosamente “senza inquinamento” utilizzando prodotti biologici, da gustare sorseggiando ottimi vini, in un’oasi di pace e tranquillità, in buona compagnia, dove si ha la possibilità di fare nuove conoscenze e amicizie, dove si possono fare scorribande nei boschi alla ricerca di funghi, esercitare lo sport della pesca nel fiume Orba e tante altre cose belle.
L’idea, pur nella sua estrema semplicità, è piaciuta e piace a parecchi e così l’abbiamo chiamata Accademia dei Gaudenti, tanto per dare un nome, tra il serio e il faceto, a quest’idea, aprendo la partecipazione a tutti coloro che la condividono.
Tutto qui.

Accademia dei Gaudenti circolo enogastronomico gourmandise aderente all’AICS; la tessera costa dieci euro e dà diritto ad accedere nel circolo con tre familiari o amici ogni volta che si desidera assaporare le prelibatezze confezionate dalla chef Doris.
Scopriamo dov'è
Scopriamo dov’è situata l’Accademia dei gaudenti: l’Alta Valle dell’Orba
A poco più di 30 chilometri da Genova e da Savona, eppure così lontana dalle città, l’Alta Valle dell’Orba si apre al visitatore nell’incontaminata armonia dei suoi paesaggi.
L’Alta Valle dell’Olba o Orba (in dialetto Urba) nasce con il fiume dal Massiccio del Beigua in prossimità del passo del Faiallo; la sorgente principale è situata sul monte Reixa (m.1183 s.l.m.); il fiume Orba nel suo alto corso (alta valle dell’Orba) è compreso nel Comune di Urbe del quale lambisce le frazioni di Vara Superiore e Vara Inferiore, di San Pietro d’Olba e di Martina;
poi l’Orba passa in provincia di Genova toccando alcune frazioni nel Comune di Tiglieto e, in prossimità di Badia di Tiglieto, passa dalla Regione Liguria alla Regione Piemonte lambendo i territori di Olbicella e Molare, entrambi in Provincia di Alessandria.

Il corso montano dell’Orba si considera terminato qui,

e, conseguentemente, qui si considera terminata l’Alta Valle; da qui in poi l’Orba, nel suo basso corso, incontra importanti affluenti come lo Stura, bagna la città di Ovada ed infine, dopo poco più di 70 chilometri di corso, sfocia nel Bormida.
L'Alta Valle dell'Orba è situata nel cuore del parco del Beigua
Il gruppo del Monte Beigua, massiccio montuoso molto interessante, posto a cerniera tra le Alpi e gli Appennini.
Sul passo del Turchino si prende la panoramica strada del passo del Faiallo per giungere fino a noi scendendo per la valle della Rocca della Marasca.
Altro itinerario per raggiungerci è prendere la strada che da Rossiglione porta a Tiglieto, da qui si prosegue sino all’inizio del paese di San Pietro d’Olba; subito prima del ponte sull’Orba si imbocca via Marasca per salire brevemente e raggiungerci.
L'Accademia ti Aspetta

Ospitare persone a pranzo o a cena per noi vuol dire incaricarsi della felicità degli ospiti durante il tempo che trascorrono ad assaporare e gustare le specialità che offriamo.

Si possono prenotare cene, pranzi di matrimonio, di comunioni, battesimi, festeggiamenti di anniversari e quant’altro.